Oggi abbiamo visitato Ebensee, castello di Hartheim e il campo di Mauthausen. 

Ad EbenseE non esiste piu il campo. Su quel terreno hanno costruito delle case e del campo originario rimane , tra le case, la struttura che sosteneva la porta di ingresso. Le gallerie dalle quali ricavavano granito sono invece visitabili ( altre sono ancora attive). Fa riflettere come abbiano cercato di “cancellare” i segni di quello che era avvenuto.

Hartheim era un ex ospedale che divenne una delle  istituzioni dove fu perpetrato il programma nazista di “eutanasia” . Qui sono morti decine di migliaia di persone affette da malformazioni, handicap fisici e psichiatrici o da malattie genetiche inguaribili, le cosiddette “vite indegne di essere vissute”. Un bellissimo posto che contrasta con quello che al suo interno è stato compiuto.

Su Mauthausen avro tempo di scrivere anche domani.