Prima di partecipare alla celebrazione per il 73esimo anniversario della liberazione siamo passati da Gusen, campo del quale non è rimasto che uno spazio a memoria di quello che è stato. Come per Ebensee anche qui il tentativo, a guerra finita, di dimenticare ha fatto sorgere sul terreno del campo una zona residenziale. La costruzione che faceva da ingresso al campo adesso è una bella viletta (vedi foto sotto).

Siamo tornati poi a  Mauthausen per la celebrazione internazionale a cui hanno partecipato oltre 50 paesi e migliaia di persone. Una celebrazione veramente emozionante. Per la prima volta ha partecipato un rappresenttante del governo italiano, il Ministro Luca Lotti.