Nova Eroica ai tempi del Covid

Per il rotto della cuffia  la NOVA Eroica, spostata da aprile a fine ottobre,  si è potuta disputare.   Non è stata la stessa cosa. I luoghi rimangono molto suggestivi e belli,  il colori  giallo/oro  e marrone della primavera/estate   sono sostituiti dal verde   e dai colori autunnali,    belli e ugualmente suggestivi. 

 Ma il clima che si respira intorno a queste manifestazioni in tempo di covid non è lo stesso.  Gli organizzatori sono stati bravissimi e rispettosi delle regole ma il clima , non quello meteorologico  fin troppo clemente,   non si può avere con tutte queste ristrettezze.  Manca il contorno di festa, mancano   gli abbracci  gli scambi di  emozioni lungo  il percorso e  durante i ristori.  Una Eroica senza anima. 

Una Eroica di speranza in preparazione a quelle che verranno.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *