Buona Pasqua 2017


Bentornato segretario

Sono stato due giorni a Rimini all’iniziativa organizzata dal Partito Democratico “CITTA’ ITALIA. #energialocale”.

Un assemblea alla quali sono stati invitati gli amministratori del Pd  (Sindaci, assessori etc) con lo scopo, nelle intenzioni del responsabile nazionale degli enti locali, di raccontare i tanti buoni esempi di governo locale PD che possono diventare un modello di governo nazionale.
Due giorni pieni di spunti offerti dai Sindaci scelti dall’organizzazione e soprattutto dai Ministri intervenuti. Un occasione per parlare con gli altri amministratori e percepire, o almeno provarci, quelle che sono le difficoltà quotidiane dell’amministrare.

 

Nel complesso una bella assemblea.

Sotto l’aspetto organizzativo devo dire, per quanto mi riguarda, che ci sono degli aspetti da rivedere.

Se l’intento era quello di presentare i tanti buoni esempi di governo credo si potesse scegliere con più attenzione alcuni  “racconti”, magari coinvolgendo i territori per una scelta delle buone pratiche da esporre.

Sotto questo aspetto alcune buone pratiche non mi sono sembrate molto efficaci o tali da essere presentate come esempio da riproporre su scala nazionale. Mi ha colpito positivamente il fatto che un’alta percentuale di proposte riguardavano progetti culturali e l’importanza che questi rivestono nel nostro paese con ricadute positive nel contesto sociale ed economico, soprattutto in relazione allo sviluppo dei territori e del turismo. Non era scontato.

Non ci sono dubbi che il pezzo forte di questa due giorni sia stato l’intervento di Matteo Renzi. In una sala stracolma ha fatto un intervento molto chiaro e appassionato.

Nessuna polemica, idee chiare e lucidità nel percorso che ci aspetta per il futuro del Partito e del paese.

Un segretario lucido pronto per guidare il partito democratico verso le prossime elezioni.Bentornato!

 

 

 


Mattarellum…o vitaliziellum

La Corte costituzionale ha rivisto la legge elettorale chiamata “Italicum” cancellando il ballottaggio e salvando il premio di maggioranza per il partito che supera il 40% alla camera e sentenziando che “la legge elettorale è suscettibile di immediata applicazione”.

Quindi, in via del tutto teorica, potremmo andare alle elezioni per eleggere un nuovo parlamento e di conseguenza avere un nuovo governo.

I via teorica, perché il presidente della Repubblica (relatore della legge definita Mattarellum), vuole che ci sia omogeneità tra le legge elettorale di Camera e Senato, e i vari segretari di partito hanno idee abbastanza difformi sull’argomento.

Votare subito, con questa legge elettorale, presenta molti interrogativi e sicuramente costringe, il giorno dopo le elezioni, i partiti a fare alleanze per poter raggiungere la maggioranza alla Camera e al Senato. L’opposto di quello che voleva fare l’Italicum: conoscere chi governa il giorno dopo le elezioni dando una maggioranza ben definita.

Per avere una legge “omogenea”, come chiede il Presidente, occorrerà del tempo per poterla approvare (a parole si fa presto tutto) e questo farà il gioco di chi, in parlamento, ci vuole restare almeno fino al 15 settembre 2017 giorno in cui scatta l’anzianità per avere diritto alla pensione.

Da quel giorno ci saranno più possibilità di avere una nuova legge elettorale.

Io sono per andare al voto subito.


Voci di corridoio ARPAT (correvoce)

Passano gli anni, passano i Direttori, ma le voci che si rincorrono ogni volta che deve essere nominato un nuovo direttore arrivano sempre puntuali.

Dopo la “sorpresa” del pensionamento del Direttore Sargentini, pensionato suo malgrado, ed i quasi sei mesi 6 mesi di Direzione dell’Ing, Mossa Verre siamo a pochi giorni dalla nomina del nuovo  Direttore di ARPAT.

Come di consueto c’è sempre qualcuno che pensa di sapere, con certezza, chi sarà il nominato. E così parte il Tam Tam  che risuona nei corridoi (e nelle email) di Arpat. Ho ritrovato un post nel mio vecchio Blog (Clicca QUI)  alla fine dell’era Cantoni. Potrebbe essere scritto oggi. Rispetto a quel post però su una cosa sono meno dubbioso: oggi non credo che basterà la nomina del Direttore a “donare nuova linfa ed entusiasmo all’Agenzia “.

Se anch’io sono tra coloro che conoscono con certezza il nome del nuovo direttore?

Anche se lo sapessi non potrei certo scriverlo qui 🙂

 

 


America first, prima l’Italia, prima la padania

Una gran fetta del mondo “occidentale” è in difficoltà e si rifugia in chi gli dice che la responsabilità e nell’altro, in chi dice che tutti i suoi problemi nascono perché esiste qualcuno che gli porta via il lavoro e riduce i suoi diritti minando le sue sicurezze.

E in questo contento non è facile immaginare che i vari Trump abbiano possibilità di emergere anche se non hanno alcun carisma e competenza politica. Pare che non sia importante in questo momento storico, e  non c’è bisogno di andare molto lontano per verificarlo, basta guardare in casa nostra.

Nel discorso di insediamento di ieri Trump dice :”Da oggi ci sarà una nuova visione: l’America viene prima. Ogni decisione sul commercio, sulle tasse, in materia di immigrazione, sugli esteri sarà presa a beneficio dei lavoratori americani e delle famiglie americane. Dobbiamo proteggere i nostri confini dalle devastazioni di altri paesi che distruggono i nostri prodotti, rubano le nostre aziende e distruggono il nostro lavoro “

Come se in un contesto globalizzato le decisioni prese in Cina non abbiano ripercussioni su gli americani, o come se davvero un popolo potesse sopravvivere senza relazionarsi con il mondo.Come se chiudersi fosse la soluzione a tutti i mali. Trump come uomo d’affari non ci crede, ma ha detto alla classe media americana quello che voleva farsi sentire dire.

Sono discorsi che abbiamo sentito molte volte, soprattutto in passato,  dai leghisti “Bossiani” che volevano una Padania indipendente e che ora ci vogliono fuori dall’Europa. Una comunità sempre più ristretta in antitesi ad un mondo globalizzato, dove costa meno prendere un aereo ( forestiero) per andare in una città europea che un taxi (italiano) per raggiungere la stazione ferroviaria.  

Non credo che Trump porterà l’America ad isolarsi economicamente e politicamente ma sicuramente il clima che si respira, e traspare dal suo discorso e dalla sua campagna elettorale che lo ha visto vincere, non promette niente di buono.

Condivido le belle parole di Papa Francesco di oggi : “Dobbiamo abbattere i muri che dividono: tentare di accrescere il benessere e renderlo più diffuso, ma per raggiungere questo risultato dobbiamo abbattere quei muri e costruire ponti che consentono di far diminuire le diseguaglianze e accrescono la libertà e i diritti. Maggiori diritti e maggiore libertà”.

Un concetto molto distante da Trump e dai nostri politici che vogliono un’Italia isolata da muri per tenere lontano chi ha bisogno.

 


IL PD guarda avanti

Dopo qualche settimana di calma, apparente, il Segretario del PD Matteo Renzi con l’intervista di oggi su La Repubblica da l’inizio al lavoro che porterà il Partito Democratico alle prossime elezioni e al prossimo congresso. Il PD rimane l’unica forza politica in grado di cambiare questo paese.

Nell’intervista il segretario tocca molti argomenti ed emerge un cambio di approccio. Tra gli argomenti toccati vorrei sottolineare il proposito di rinnovare la classe dirigente del Partito. Il vento che ha portato Matteo Renzi a fare quello che ha fatto è stata la grande spinta alla “rottamazione” con tutti i limiti e problemi che questo termine ha comportato. Nei fatti il partito ed il governo ha cambiato ma non tantissimo. Molte figure “storiche” non sono sparite e questo ha condizionato e ridotto molto l’effetto della auspicata “rottamazione”. Rimane il fatto che un cambio radicale della classe dirigente non è realizzabile in brevissimo tempo. Credo che i tempi posso essere maturi per dare un’accelerazione al rinnovamento della classe dirigente.

In riferimento al referendum condivido con Renzi, alla luce di come è andata la votazione, che sia stato un errore grave “Non aver colto il valore politico del referendum” nell’intervista dice “. Mi sono illuso che si votasse su province, Cnel, regioni. Errore clamoroso. In questo clima la parola riforma è suonata vuota, meccanica, artificiale. “. Purtroppo un’occasione persa. 

La risposta più bella dell’intervista è quella che da il segretario dopo aver raccontato che ha pensato di lasciare la politica ma non poteva lasciare la battaglia appena iniziata e il giornalista gli chiede: E’ una rivincita o una vendetta?

“Nessuna delle due: sono parole che pensano al passato. Noi guardiamo avanti, non indietro

Noi guardiamo avanti e vogliamo che questo paese cambi. Lasciamo i rancori a gli altri! 


E se Grillo volesse perdere le elezioni?

Non posso credere a quello che Grillo sta facendo e dicendo in questo periodo. Palesemente in contraddizione con i principi e le scelte fatte dal movimento che lui stesso ha creato.

E se le azioni e dichiarazioni di Grillo e Di Maio di queste ultime settimane siano preparatorie e finalizzate a perdere le prossime elezioni politiche?

Con tutta la poca stima politica che posso avere di Grillo e Di Maio non posso credere che sia possibile inanellare una sequela di gaffe e brutte figure in così poco tempo ed in prossimità delle elezioni politiche che li vedono favoriti.

Probabile che Grillo stia ripensando alle parole della Senatrice Taverna prima delle elezioni comunali a Roma “A Roma c’è un complotto per farci vincere” e visto quello che sta combinando la Sindaca Raggi si sta attrezzando in tempo per prevenire un futuro complotto nazionale.

Vedremo.


Un visita alla Cappella degli Scovegni

La Cappella degli Scrovegni è una piccola chiesa interamente affrescata da Giotto a Padova.

Fu realizzata su commissione di Enrico Scrovegni, uno dei più ricchi personaggi nella Padova di quegli anni, pare per provare ad espiare i peccati suoi e di suo padre in quanto usurai.

La cappella è affrescata con le storie tratte dalle vite della Vergine e di Cristo. Sulla controfacciata (la parete interna del muro nel quale si apre il portale d’ingresso) è rappresentata, il Giudizio Universale.

Le Storie, suddivise in 39 scene, sono disposte su tre fasce sovrapposte. Una quarta fascia, posta al livello più basso, contiene le rappresentazioni allegoriche dei Vizi e delle Virtù.

In rete troviamo tantissimo materiale su questa cappella personalmente devo dire che visitarla è molto emozionate. Più piccola della Cappella Sistina si riesce ad apprezzare la bellezza degli affreschi grazie alla dimensione ridotte e all’accesso controllato, 25 persone per volta.  .

Ci sono tante belle cose nel nostro bel paese ma questa cappella merita una visita. Mi raccomando prenotate!

 

 

cappella1cappella2angelo

giuda giudizio


Buon 2017

buon217


Buon 2017… con un breve ricordo al 2016

Quello che passa è stato un’altro anno molto intenso. Il nuovo anno, che si appresta ad iniziare, penso  non sarà da meno.

Ho “aperto” questo nuovo blog un anno fa. Era il primo gennaio 2016,  pochi giorni dopo scrivevo sul perché tentavo di ripartire a tenere un blog:  “Mi mancava la curiosità di leggere tra blog e giornali per scovare notizie che non sono  da prima pagina e scrivere il mio pensiero in merito,  mi manca il tentativo di  rimane aggiornato con i social, e per questo ho deciso di comprare un dominio ed un host per avventurarmi nella gestione di uno spazio in modo un po più autonomo. 

Dopo un anno devo dire che non sono riuscito a fare quello che mi ero prefisso, ma ho tenuto abbastanza aggiornato questo blog, che non ha ancora un taglio ben definito, ed ho deciso di rinnovare l’abbonamento con il provider. Vediamo come mi comporterò nel nuovo anno.

Per ricordare questo 2016 potevo linkare qualche post significativo ma ho preferito riportare alcune foto che ho pubblicato sul mio profilo instagram. Non sono completamente esplicative dell’anno ma lo ricordano in gran parte. Del 2016  ho il ricordo  di un anno molto pieno ed intenso, difficile da sintetizzare in poche righe e/o foto.

#eroica #eroicagaiole #eroica2016 #bici #bike #vintage #vintagestyle #toscana #tuscany #tuscanygram #volgoitalia #volgosiena #tuscanwine #chianti #tuscancountryside#bastaunsi #piazzadelpopolo #referendum #roma #pd #sivainpiazza #italia

Piazza Garibaldi a #lastraasigna #bolledisapone #florence #firenze #toscana #tuscany #igers #igersitalia #italy #iloveitaly #igersfirenze #igerstoscana #igtravel #italiainunoscatto #littlefirenze #art #architecture #style #fun #turismo #turist #good #italy_photolovers #ig_firenze #besttoscanapics #visitflorence #tuscanybuzz #loves_madeinitaly #theflorentine #discovertuscany

y

La musica dei #grammofoni #music #genre #song #songs #lirica #melody #caruso #pop #love #rap #dubstep #instagood #beat #beats #jam #myjam #party #partymusic #newsong #lovethissong #remix #favoritesong #bestsong #photooftheday #bumpin #repeat #listentothis #goodmusic #instamusic

 

A Forte Belvedere la mostra di #Fabre #florence #firenze #toscana #tuscany #igers #igersitalia #italy #iloveitaly #igersfirenze #igerstoscana #igtravel #italiainunoscatto #littlefirenze #art #architecture #style #turismo #turist #good #beutiful #italy_photolovers #ig_firenze #besttoscanapics #visitflorence #tuscanybuzz #loves_madeinitaly #theflorentine #discovertuscany

#luna mattutina sul monte #cevedale #nature #sky #sun #summer #beautiful #pretty #sunset #sunrise #blue #flowers #night #tree #twilight #clouds #beauty #light #cloudporn #photooftheday #love #green #skylovers #dusk #weather #day #iphonesia #mothernatureEgisto Ferroni L'incontro tra Piero Capponi e Carlo VIII (1862). Sala Consiliare del Comune di Lastra a Signa. #lastraasigna #florence #firenze #toscana #tuscany #igers #igersitalia #italy #iloveitaly #igersfirenze #igerstoscana #igtravel #italiainunoscatto #littlefirenze #art #architecture #style #turismo #turist #good #beutiful #arte #ig_firenze #besttoscanapics #visitflorence #tuscanybuzz #loves_madeinitaly #theflorentine #discovertuscany

Una visita ad #Assos . Visiting Assos. #kefalonia #cefalonia #greece #grecia #travel #traveling #TagsForLikes #TFLers #vacation #visiting #instatravel #instago #instagood #trip #holiday #photooftheday #fun #travelling #tourism #tourist #instapassport #instatraveling #mytravelgram #travelgram #travelingram #igtravel

#brexit #sanbenedetto #europa #unioneeuropea #ig_italia #ig_umbria #igers #igersitalia #italy #iloveitaly #igtravel #italiainunoscatto #art #architecture #style #fun #turismo #turist #good #beutiful #rinascimento #tuscanybuzz #loves_madeinitaly #theflorentine

#münster #caruso #lastraasigna #enricocaruso #museocaruso #music #song #songs #melody #hiphop #rnb #love #dubstep #instagood #beat #beats #jam #rap #lirica #lovethissong #remix #favoritesong #bestsong #photooftheday #bumpin #repeat #listentothis #goodmusic #instamusic

 

#spedaletto #valdorcia #ig_siena #volgoitalia #volgosiena #florence #firenze #toscana #tuscany #igers #igersitalia #italy #iloveitaly #igersfirenze #igerstoscana #italiainunoscatto #littlefirenze #art #architecture #fun #turismo #turist #ig_firenze #besttoscanapics #visitflorence #tuscanybuzz #loves_madeinitaly #theflorentine #discovertuscany

Stanotte una #superluna #supermoon #goodnight #night #nighttime #TagsForLikes #sleep #sleeptime #sleepy #sleepyhead #tired #goodday #instagood #instagoodnight #photooftheday #nightynight #lightsout #bed #bedtime #rest #nightowl #dark #moonlight #moon #out #passout #knockout #knockedout